Eolo: dal mito al giallo

EoloEolo, nella mitologia classica, era il re dei venti. È anche il nome dell’auto ad aria compressa presentata nel 2001 al Motor Show di Bologna dal progettista Guy Negre, un ingegnere di motori per Formula 1 che ha lavorato alla Williams per diversi anni. Rai 3 ha trasmesso un filmato dell’auto con un’intervista al suo progettista.

In accordo col suo nome, Eolo si è volatilizzata. Il suo progettista non rilascia più interviste. Lo stabilimento dove sono stati realizzati i prototipi dell’auto ha chiuso i battenti e sono stati licenziati 90 dipendenti. Alcuni sostengono che la scomparsa dell’auto ad aria sia il risultato di un boicottaggio delle lobby legate al petrolio e a vari carburanti, incluso l’idrogeno. Altri ipotizzano problemi tecnologici che impedirebbero la commercializzazione del veicolo.

Chi avrà ragione? Forse, come dice una famosa canzone scritta da Bob Dylan, la risposta soffia nel vento.


Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: