Beijing, Tblisi

sabato 9 agosto 2008

Oltre 40 scrittori e giornalisti sono detenuti in Cina per aver esercitato la loro libertà di espressione.

La scorsa settimana a New York, autori americani hanno letto in pubblico opere di autori cinesi censurati. Clicca sulla foto per leggere i testi, ascoltare le registrazioni e guardare le foto dell’iniziativa. Dal sito di PEN American Center si possono firmare due petizioni – al governo cinese e al congresso americano: “We are ready for freedom of expression”.

Annunci